Facebook Twitter Pinterest Google+

MELO COTOGNO

Famiglia:rosaceae


ASPETTO: piccolo albero a fogliame deciduo alto fino 5-6 m, con chioma globosa espansa, densa di colore verde carico;tronco eretto, sinuoso, con corteccia grigio-brunastra.

 

FRUTTI:lunghi fino a 10 cm con forma che sta a metà tra la pera e la mela,spesso bitorzoluti, ricoperti da una pruina biancastra, molto profumati.

 

Habitat: ai margini dei boschi su terreni calcarei, da noi solo coltivata.

 

FOGLIE: ovali o ellittiche fino a 6x10 cm con margine intero; pagina superiore di colore verde carico brillante e pagina inferiore grigiastra e tomentosa.

.

 

FIORI:solitari di 4-5 cm,posti all' apice dei rami con 5 petali bianchi o lievemente rosati.

Fiorisce in marzo-aprile.

 

OSSERVAZIONI

I FRUTTI DEL COTOGNO,CHE DA CRUDI SONO PRESSOCHÉ IMMANGIABILI PER LA POLPA LEGNOSA SONO USATI CON SUCCESSO PER FARNE, DOPO LINGA COTTURA, CONFETTURE E MARMELLATE ALQUANTO SAPORITE.

SI RICONOSCE DALLE PIANTE SIMILI,PERI E MELI,PER LE FOGLIE E I FIORI MOLTO PIÙ GRANDI E PER I FRUTTI CHE SONO SEMPRE MOLTO IRREGOLARI,SPESSO ANCHE BITORZOLUTI

TALVOLTA, DATA LA SUA RUSTICITÀ,VIENE UTILIZZATO COME PORTAINNESTO PER VARIETÀ DI PERI.

 

DIFFUSIONE

PIANTA ORIGINARIA DELL' ASIA CENTRALE,MA COLTIVATA IN TUTTA EUROPA PER I FRUTTI E IN MOLTE ZONE ANCHE NATURALIZZATA.


0 Comments